Cantieri la Ginestra

http://www.artplaces.org/wp-content/Cimy_User_Extra_Fields/Cantieri la Ginestra/cantieri la ginestra.jpg

La Ginestra nella storia è stata un hospitale e un convento che accoglieva i viandanti, i ricercatori che percorrevano l’arteria di comunicazione più naturale tra Firenze e Roma; poi una filanda che ospitava la produzione tessile, in un territorio teso verso l’industrializzazione.
Oggi è Cantiere e il suo corpo si integra con una chiesa, abitazioni, un anfiteatro.
Le sue funzioni nella storia hanno indicato la direzione di sviluppo e oggi, rivisitate nell’ottica della creatività e della partecipazione, chiamano La Ginestra a raccogliere, accogliere, integrare, produrre e restituire innovazione.
I Cantieri si offrono come luogo di aggregazione, intesa come “stare e no prescription cialis fare assieme” e basata sul dialogo, sullo scambio tra generazioni, tra culture, tra discipline e arti, tra interessi, tra territori.
Uno spazio “Vivo”, Aperto, Partecipato, Reticolare, Riconfigurabile, dove:
- Intersecare i saperi per crescere assieme, dare stimoli, informare e formare, crescere da una prospettiva allargata di conoscenza.
- Utilizzare i linguaggi della contemporaneità e le tecnologie informatiche per guardare il presente e la storia, sperimentando nuovi e altri modi di comunicare.
- Cambiare la fruizione del “bene cultura” da passivo ad attivo, partecipando alla produzione culturale libera da modelli, aperta, non definita a priori.
- Sperimentare strumenti e prassi di lavoro di gruppo per progettare il futuro assieme, dando valore alla diversità, alla sostenibilità delle azioni, alla qualità della vita.